Giovani in Europa

La Cooperativa Alce Nero, di Mantova, da oltre 15 anni si occupa di Mobilità Internazionale in collaborazione con l’Agenzia Giovani di Roma, all’interno del programma Erasmus+. http://www.agenziagiovani.it

In questi anni la cooperativa ha accolto circa 150 volontari europei ed inviato circa 70 volontari di Mantova a svolgere un periodo di volontariato all’estero.

Il Servizio Volontario Europeo fa parte del programma ERASMUSPLUS, finanziato dall'Europa, offre ai giovani dai 18 ai 30 anni un'esperienza di apprendimento interculturale in un contesto non formale, promuovendo la loro integrazione sociale e la partecipazione attiva.

I giovani possono svolgere un'attività di volontariato in un paese del programma o al di fuori dell'Europa, per un periodo che va da 2 a 12 mesi, svolgendo attività come volontari europei in progetti locali in vari settori o aree di intervento: educazione, cultura, gioventù, sport, assistenza sociale, patrimonio culturale, comunicazione, arte, tempo libero, protezione civile, ambiente, sviluppo cooperativo, ecc. E’ possibile svolgere lo SVE in tutti i 28 Paesi Membri dell’Unione Europea: in Norvegia, Liechtenstein, Turchia, Islanda, Svizzera, Macedonia, nei Paesi dell’area Euro-mediterranea (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria, Tunisia), nei Balcani (Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Serbia), nell’Est Europa e nel Caucaso(Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Moldavia, Ucraina, Russia).

Il Servizio Volontario Europeo si basa su un solido partenariato tra: organizzazione di invio (sending organization), ente d’accoglienza (host organization) e volontario.

L’organizzazione d’invio è responsabile della preparazione del giovane prima della partenza. Si impegna ad informare il candidato riguardo alla modalità di ricerca dei progetti SVE, alla formazione pre-partenza e segue il volontario a distanza durante tutto il suo soggiorno all’estero e al suo ritorno. L’organizzazione di accoglienza si incarica di fornire al volontario internazionale vitto, alloggio, trasporto locale, formazione tecnica e linguistica e tutto il supporto logistico (coordinatore) e psicologico (mentore) necessario. Infine, dovrà far sì che il servizio di volontariato internazionale sia un’autentica esperienza di apprendimento per il giovane.
 
Il Servizio Volontario Europeo si basa sui seguenti principi: accrescere le proprie competenze attraverso un’esperienza pratica di volontariato all’estero, favorire l’apprendimento di un’altra lingua, sviluppare le capacità di relazione con persone di lingua e cultura diversa, diffondere la tolleranza fra i giovani dell’Unione Europea, promuovere la cittadinanza attiva e sostenere lo sviluppo delle comunità locali

Il progetto garantisce la copertura di quasi tutti i costi: viaggio di andata e ritorno, vitto, alloggio, pocket money, assicurazione sanitaria e un corso nella lingua del paese ospitante.

Il progetto si avvale dei principi e dei metodi dell'apprendimento non formale e al termine del percorso viene rilasciato un attestato, riconosciuto in Europa, che certifica le competenze acquisite.

Attraverso questa esperienza i giovani hanno l'opportunità di entrare in contatto con nuove culture, esprimere solidarietà verso gli altri e acquisire nuove competenze e capacità utili alla loro formazione personale e professionale.
 
Per INFO dott.ssa Cristina Ronconi - cristina.ronconi@alcenero.org